News Cortina D'Ampezzo e Cadore

Cortina D’Ampezzo nel 2016 è nuovamente la meta più ambita dagli italiani


Al vertice della classifica delle località sciistiche italiane, Cortina è di nuovo “regina della neve”. Seguono Courmayeur e Madonna di Campiglio. A dirlo è Skipass Panorama Turismo, l’osservatorio italiano del turismo montano promosso da ModenaFiere e realizzato da Jfc. Ottime le previsioni per la stagione invernale 2015-16.

Punteggio : 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (voti 4, media punteggio 5,00 su 5) ... Aggiungi il tuo voto !

Loading...

La regina della neve ritrova lo scettro: secondo l’indagine condotta da Skipass Panorama Turismo (ModenaFiere-Jfc), Cortina d’Ampezzo è la meta più ambita dagli Italiani per le vacanze invernali. Accoglienza, piste e servizi al top collocano Cortina al vertice della classifica, seguita da Courmayeur e Madonna di Campiglio. All’apertura di Skipass, il salone del turismo e degli sport invernali in programma fino a domenica alla fiera di Modena, l’osservatorio del turismo montano fotografa la stagione 2015-16.

Il fatturato del sistema nazionale della montagna bianca supererà i 10 miliardi di euro, con un incremento pari al +7,3%. Pari incremento anche in termini di arrivi, +7,8%, e presenze, +7,1%. La spesa media per settimana bianca sarà di 975 euro a persona, mentre per il weekend si spenderanno mediamente 340 euro a persona.

“I dati manifestano una stagione invernale improntata all’ottimismo e alla fiducia da parte degli operatori della filiera, e trovano conferma anche nei segnali positivi che giungono da alcuni mercati esteri e da una situazione interna, nazionale, che sta spingendo i nostri connazionali a spendere qualcosa

in più per le vacanze”, spiega Massimo Feruzzi (Jfc), ricercatore responsabile di Skipass Panorama Turismo.

cortina_2016_neveclub

Sul fronte delle tendenze sono in aumento gli Slons (Snow Lovers no Skiers). Nell’inverno 2015/2016 questo segmento raggiungerà quota 940mila, con la capacità di generare un fatturato di 330milioni di euro. Ma il vero trend della stagione sarà l’esplosione dello scialpinismo che registra un incremento del +37% e raggiunge circa 70 mila praticanti.

Riservato ad una nicchia di sciatori esperti, lo scialpinismo unisce l’abilità tecnica tipica dell’alpinismo all’emozione della discesa del freeride. Infine, nell’inverno 2015-16 circa 70 mila nuovi sciatori affronteranno le piste innevate per la prima volta.





di Maurizio Del Grosso 28 ottobre 2015