Gomme da Neve, Pneumatici Invernali

CrossClimate, la Michelin apre la via verso il futuro


Michelin lancia il “CrossClimate”, punto di svolta nel campo degli pneumatici : addio ai cambi stagionali tra gomme da neve e pneumatici estivi, ora arriva la gomma invernale certificata anche per l’estate, affidabile e certificata, non semplicemente una 4 stagioni, come le abbiamo conosciute fino ad ora...

Punteggio : 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (voti 4, media punteggio 4,25 su 5) ... Aggiungi il tuo voto !

Loading...
MICHELIN CROSSCLIMATE

MICHELIN CROSSCLIMATE

Il produttore francese lancia il “CrossClimate”, punto di svolta nel campo degli pneumatici: addio ai cambi stagionali, ora arriva la gomma invernale certificata anche per l’estate, affidabile e certificata.

Un punto di svolta: così la stampa specializzata ha commentato i risultati dei test del CrossClimate di Michelin, che hanno confermato le doti di questo pneumatico speciale, che ambisce a spazzar via la dicotomia tra gomme invernali ed estive, racchiudendo in sé tutte le caratteristiche per adattarsi a ogni superficie, situazione e temperatura.

Lo status quo. Fino a oggi, il commercio ha proposto tre macrocategorie di pneumatici: quelli estivi, ideali per la maggior parte dell’anno e fondi; le gomme invernali, da utilizzare all’arrivo del freddo, perché studiate per reggere al massimo anche a temperature inferiori ai 7 gradi centigradi, nonché per migliorare il grip e ridurre lo spazio di frenata anche su ghiaccio, neve o strade bagnate; le cosiddette “all season”, ovvero un compromesso tra le tipologie precedenti, che però non eguaglia quelle performance, perché fondamentalmente si tratta di pneumatici invernali modificati in termini di mescola e costruzione per migliorare le loro prestazioni in condizioni estive.

La rivoluzione. Ecco perché Michelin, forse il più famoso brand al mondo per gli pneumatici, ha deciso di sviluppare la CrossClimate, in grado non solo di reggere il confronto come le migliori gomme per il freddo, ma anche con quelle estive. Merito di una tecnologia studiata in ogni minimo dettaglio, a iniziare dal battistrada che si adatta ad ogni asperità dell’asfalto, a temperature sia alte che basse, garantendo buoni livelli di aderenza, passando per la mescola che, grazie alla silice, riduce la resistenza al rotolamento ed evita il surriscaldamento, per finire poi alla forma del battistrada con diversi angoli a V e alle lamelle autobloccanti di larghezza variabile, che da un lato assicurano una frenata ridotta sul fondo bagnato, e dall’altro agiscono come artigli nella neve per migliorare la trazione.

Guanto di sfida lanciato. L’idea della gomma universale non è certo innovativa, come abbiamo scritto, ma la differenza sta tutta nella realizzazione e nella reale prova su strada: oltre alle qualità “standard” della casa francese, il CrossClimate ha infatti ottenuto prestigiosi riconoscimenti sia nell’etichettatura europea per la frenata sul bagnato (conquistando una A, alla pari dei tradizionali modelli estivi) che nella certificazione invernale, dove può vantare il simboletto del 3PMSF, ovvero la montagna con le tre cime e il piccolo fiocco di neve, che contraddistingue i pneumatici adatti anche alle situazioni invernali più rigide. In questo modo, Michelin sembra muovere un passo per aumentare la sicurezza sulle strade: stando a recenti indagini, oltre il 65 per cento degli automobilisti europei monta gomme estive tutto l’anno, nonostante le variazioni climatiche, mentre in Italia la percentuale si ferma al 50. Un comportamento che non garantisce la massima sicurezza, frutto sia del tentativo di risparmiare che della disinformazione in materia: basti pensare ai repentini cambi climatici che stiamo soffrendo anche in Italia, con le condizioni di fondo stradale che passano improvvisamente dall’asciutto al bagnato o addirittura alla neve, con tutti gli effetti che questo comporta sulla guida e sulle reazioni dell’auto.

Corsa all’acquisto. Il CrossClimate potrebbe invece riscrivere le regole del mercato, rappresentando la soluzione ideale per evitare il cambio gomme stagionale, la difficoltà di conservare bene il secondo treno eccetera eccetera. Michelin ha annunciato che per questo 2015 sarà disponibile in ben 23 dimensioni diverse, da 15 a 17 pollici, non tralasciando le versioni per Suv e veicoli commerciali leggeri, così da soddisfare il 70 per cento del volume di mercato in tutta Europa, mentre dal prossimo anno l’offerta sarà addirittura ampliata alle altre dimensioni. Per ora, è possibile scoprirli ed eventualmente acquistarli su portali specializzati come EuroimportPneumatici (da cui possiamo constatare che il prezzo di partenza è di circa 65,00 euro per le195/65 R15 91 H e di circa 150,00 euro per le225/55 R17 97 W), ricordando inoltre che il prezzo può essere “ammortizzato” dall’utilizzo in tutte le stagioni, senza quindi dover effettuare il cambio estivo/invernale e viceversa.





di Anna Capuano 10 ottobre 2015