Materiali per sci e snowboard

I migliori guanti da sci, quali scegliere e perchè !


Punteggio : 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (voti 8, media punteggio 5,00 su 5) ... Aggiungi il tuo voto !

Loading...

In commercio ne esistono numerosi modelli, dai più economici ai più performanti e molto costosi, vediamo quindi quali scegliere tra i migliori, per garantirsi una calda esperienza di sci in montagna.

A fare la differenza tra i vari tipi di guanti e prezzi sono ovviamente i materiali utilizzati per la costruzione, che determina l’isolamento termico e l’impermeabilità.

Un altro punto importamte sono i sistemi di chiusura dei guanti : cerniere, velcro etc.. , che garantiscono l’isolamento termico della mano e in caso di cadute non permettono alla neve di entrare. Oltre a proteggere dal freddo i guanti devono essere antivento e quindi avere all’interno del materiale tipo wind-stopper, ma nello stesso tempo traspiranti, per non far sudare le mani nelle giornate più calde, o durante l’attività sportiva. Inoltre i guanti devono proteggere le mani da eventuali cadute e resistere all’usura derivata dall’utilizzo tecnico.

L’ultimo parametro da tenere in considerazione in ordine di importanza è l’abbinamento del colore con il resto dell’abbigliamento da neve.
Tra le migliori marche produttrici di guanti da sci, troviamo Reusch, Level, Leki Dainese e Salomon, specializzate nella produzione di guanti per sportivi professionisti e non e soprattutto in un guanti da neve e per lo sci.

MEGLIO I GUANTI O LE MOFFOLE ?

La prima domanda da porsi nella scelta dei guanti è relativa alla forma, guanti o moffole ? Per quanto riguarda il calore le moffole sono senza dubbio la soluzione che tiene più caldo alle mani, a discapito però della mobilità delle dita e della presa degli oggetti. Se quindi dobbiamo stare molto fermi a bordo pista o sciamo in modo rilassato, per puro divertimento, andranno bene le moffole, altrimenti se sciamo in modo più agonistico, e vogliamo poter afferarre molto bene i bastoncini, e vari altri oggetti : telefoono, portafogli, etc… è meglio preferire i guanti con le dita separate.

MANI AL CALDO CON L’IMBOTTITURA GIUSTA

In un paio di guanti, la capacità di tenere caldo alle mani è data dal tipo di materiale utilizzato per l’imbottitura e dal suo spessore. I materiali più usati per l’imbottitura, sono :

PRIMALOFT®: utilizza un materiale isolante in microfibra sintetico brevettato, che aiuta le mani a mantenere il calore naturale e risparmiare energia. E’ molto leggero e traspirante,  è un’ottima scelta tra le imbottiture per i guanti da sci.

PIUMA: si tratta del migliore isolante naturale, costituito da una combinazione di piumette piccole, che intrappola bene l’aria tra le sue fibre, garantendo ottima coibentazione. La migliore scelta in condizione di freddo secco, ma meno consigliata nei periodi più caldi ed umidi, perchè più lenti da asciugare.

THINSULATE™: microfibra ultra sottile, 3M™ Thinsulate™ fornisce eccellenti proprietà isolanti con meno spessore rispetto ad altri materiali.

GUANTI IMPERMEABILI E TRASPIRANTI

Le membrane traspiranti sono fondamentali per mantenere le mani ascutte, infatti se le mani si bagnano diventano automaticamente fredde. Per aumentare l’impermeabilità dei guanti, questi vengono realizzati inserendo tra il guscio esterno e l’imbottitura interna una membrana traspirante, realizzata in modo da non far entrare l’acqua liquida, ma in grado di far uscire il sudore. Alcune di queste membrane sono :

GORE-TEX®: questa membrana, utilizzata anche per impermeabilizzare scarpe e abbigliamento, nei guanti e moffole viene posta tra il guscio esterno e l’imbottitura. Non a caso è la più conosciuta in tutto il mondo, in effetti resta quella che offre il più alto livello di rapporto traspirabilità/impermeabilità.

POLIURETANO : questo materiale è il più utilizzato nella produzione delle membrane per guanti da sci, perchè offre una buona combinazione di traspirabilità ed impermeabilità a costi contenuti.

WINDSTOPPER® : è un tessuto brevettato dalla “Gore”, la stessa azienda che produce il “GORE-TEX ®”. Questo materiale viene realizzato con una membrana antivento traspirante, che però non garantisce grande impermeabilità.

MATERIALE ESTERNO DEI GUANTI DA SCI

PELLE : Lo strato esterno dei guanti o delle moffole può essere realizzato in pelle. E’ naturalmente la scelta migliore, perchè questo materiale garantisce  sensibilità, impermeabilità e traspirabilità. Se trattata periodicamente, ingrassata con materiali siliconici, mantiene per anni le sue caratteristiche e la sua morbidezza, non rovinandosi e resistendo molto bene all’usura.

SINTETICI : La maggior parte dei guanti da sci è rivestita in tessuto sintetico, perchè più economico ed abbastanza adeguato.

SOFTSHELL : E’ uno dei materiali innovativi che viene utilizzato nei guanti da sci. Il SoftShell è un tipo di tessuto costituito da 3 diversi strati sovrapposti. Inoltre, la particolare struttura del tessuto offre una superficie esterna compatta facile da decorare e personalizzare.

COME SCEGLIERE LA TAGLIA DEI GUANTI

È importante che i guanti o muffole abbiano una corretta vestibilità della mano. Infatti i guanti dovrebbero infilarsi con facilità, e lasciare un po’ di spazio libero alla fine delle dita. Bisogna assicurarsi che il palmo sia completamente dentro il guanto e che il polso sia ben coperto.

Si utilizza generalmente un sistema di taglie che và dal n°1 a n°11, dove le taglie fino a 4sono per i bambini più piccoli, dal 4,5 al 7 sono indicate per i ragazzi, dal 6,5 all’8 quelle da donna e da 6,5 all’11 le taglie da uomo o unisex.








Vedi anche:
di Maurizio Del Grosso 7 settembre 2017