News di Scialpinismo

Le regole dello SCIALPISTISTA


Divertimento durante la risalita, con un “occhio di riguardo” alle giuste regole della sicurezza sulle piste da sci.

Punteggio : 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (voti 2, media punteggio 5,00 su 5) ... Aggiungi il tuo voto !

Loading...

Dove e quando.

Andiamo solo ad impianti aperti, o prima della battitura. Salita. Chi sale lungo una pista deve farlo solamente sui bordi (ricercare eventuali tracciature riservate alla salita). In condizioni di visibilità ridotta sarebbe opportuno

Solo in fila indiana.

Non saliamo uno accanto ad un altro ma in fila indiana. Evitate di passare inutilmente da un lato all’altro della pista.

Sorpassi.

Durante la risalita si può sorpassare un altro scialpinista (a monte e a valle) solo se non si invade la pista da sci.

Risalita Notturna.

Solo con frontale sempre acceso. Meglio dove sussiste un’illuminazione artificiale. Dove “sopportato” (Es Mte BONDONE in occasione dello sci in notturna – Giovedì e al Sabato) potremmo salire “educatamente” nel rispetto della società impianti. In questo caso si deve scendere entro l’orario previsto (Es Mte BONDONE entro le ore 22,00. Questo per permettere ai gattisti di cominciare il loro lavoro in sicurezza.

Mezzi Battipista.

Se vediamo un gatto delle nevi al lavoro spostarsi su lato opposto.

Non roviniamo la scia del gatto appena fatta. Cerchiamo comunque di salire e scendere su piste ancora da battere.

Piste già battute.

Se possibile, sciare assolutamente fuori dalla pista o sul lato estremamente vicino al bordo, utilizzando metodi di sciata che siano il meno invasivi per il manto nevoso. Un leggero spazzaneve a bordo pista, non fa male a nessuno. Per la discesa, scegliere la pista più piatta possibile. Se si è impossibilitati a far questo, sulle pendenze ripide (piste nere), evitare di fare solchi profondi. Fate una derapata

Temperature elevate o tarda stagione.

La neve fresata è molto umida e soggetta al rigelo notturno: evitare tassativamente di solcare la fresatura. I segni profondi rigelano e diventano un pericolo per chi scia la mattina successiva. In questo caso meglio risalire prima della battitura oppure risalire quando la temperatura va sotto zero e la fresatura indurisce gelando.

Scialpinismo

Scelta del percorso.

Durante la risalita si deve scegliere il percorso in modo tale da non mettere in pericolo chi scia in discesa.

Segnaletica.

Ogni scialpinista deve fare attenzione alla segnaletica lungo la pista che potrebbe indicare dove e come risalire la pista stessa. Rispetto ed attenzione per i discesisti. Ogni scialpinista deve comportarsi in modo tale da non mettere in pericolo la propria persona e qualsiasi altra.

Controllo dei discesisti.

Ogni scialpinista deve adeguare la propria risalita e la scelta del percorso in base alle proprie abilità, agli obblighi della stazione di sci e alle condizioni della pista, oltre che della situazione meteorologica.

Attraversamento di una pista. Se, sussistono motivi validi che obbligano il dover attraversare una pista da sci, lo si deve fare dove la pista offre il massimo a livello di visibilità e di spazi. Prima di attraversare, ci si deve assicurare di poterlo fare senza mettere in pericolo noi stessi e altri. Si dovrà dare precedenza a chi scende, guardando a monte e a valle.

Soste in pista.

Evitare il più possibile di fermarsi in punti stretti o senza visibilità della pista stessa. Chi ha problemi, o cade in prossimità di tali punti, deve liberare il più presto possibile la zona in questione.

Incidenti: In caso di incidenti ognuno deve prestare soccorso. Identificazione e segnalazione di incidente: Ognuno, sia testimone o coinvolto, responsabile o no, deve presentare i suoi dati dopo l’incidente. Per la segnalazione di un incidente è necessario rispondere alle seguenti domande:

• Chi fa la segnalazione?

• Dove è successo l’incidente, da dove arriva la segnalazione?

• Quando è successo? – breve descrizione, numero di feriti, tipo di ferrite

• E’ possibile l’atterraggio dell’elicottero, dove?

• Condizioni meteo: “chiaro” o “nuvoloso”, altezza delle nuvole, vento ed intensità, visibilità in metri, tipo di neve, …

NB. In ogni caso la legge italiana (per ora) vieta la salita sulle piste da sci… per cui, se ci fosse un incidente, i responsabili siamo sempre noi !!!!





di Omar Oprandi 5 febbraio 2016