Biathlon

Vittozzi: “Io seconda, che sorpresa. Ma niente pressioni”. Wierer: “Bello il pettorale giallo, non vorrei deludere i tifosi”. Windisch: “Cerco sicurezza al poligono”


1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Non ci sono Voti)
Loading...

Anterselva è pronta a fare il tifo per gli azzurri. Nel weekend si terrà la prima e unica tappa italiana in calendario nella Coppa del mondo di biathlon: la nostra Nazionale sarà al via con Dorothea Wierer e Lisa Vittozzi rispettivamente al primo e al secondo posto della classifica generale. Ecco le dichiarazioni degli atleti alla vigilia delle prime gare, con la sprint femminile in programma giovedì 24 alle 14.30 (diretta tv su Eurosport) e quella maschile venerdì 25 alla stessa ora. Sabato 26 e domenica 27, invece, si terranno rispettivamente gli inseguimenti e le mass start.

Dorothea Wierer: “Naturalmente è un’ulteriore motivazione poter correre in casa con la maglia gialla. Ma è anche un peso, perché non vorrei deludere i miei tifosi. Ultimamente la mia condizione non era proprio come ad inizio stagione, ma mi sono allenata bene e la forma sta di nuovo migliorando. Sono proprio contenta di poter gareggiare qui ad Anterselva”.

PREZZI E OFFERTE SPORT INVERNALI

MATERIALI, ACCESSORI ED ABBIGLIAMENTO

NEGOZIO

SCIALPINISMO AMAZON.it
SCI ALPINO AMAZON.it
FONDO AMAZON.it
FREERIDE / SNOWBOARD AMAZON.it
ACTION CAM AMAZON.it
ARTVA Sicurezza fuori pista AMAZON.it
GOMME DA NEVE E CATENE AMAZON.it

Lisa Vittozzi: “Ero molto convinta delle mie capacità e di quello che avrei potuto fare quest’anno. Durante l’estate mi sono sentita bene e ho sentito di avere raggiunto un livello superiore rispetto alla scorsa stagione. Arrivare dopo sei tappe ad essere seconda in classifica generale è stata una sorpresa molto gradita. Ma non ho pressione, sono sempre molto tranquilla, non mi metto in testa grandi cose. Cerco solo di fare del mio meglio e di non farmi distrarre da fattori esterni. Sono sicura che la stagione andrà bene, ma non mi aspetto nulla, così non mi creo grandi pressioni. Punto sulla sprint di giovedì perché si adatta molto alle mie caratteristiche. Ci tengo a fare bene, perché ci tengo a partire bene nell’inseguimento e poi a fare una bella mass start”.

Dominik Windisch: “Già in passato ho vissuto momenti meno brillanti, con risultati come quelli di quest’inizio stagione, ma non mi lascio andare, continuo a lavorare su di me e a migliorare, cerco di trovare il picco di forma che ancora mi manca e di trovare più sicurezza e stabilità al poligono. Qui ad Anterselva già in allenamento si sente che l’altitudine ha effetto sulla respirazione, quindi anche al poligono sarà un po’ più dura. Poi hanno cambiato anche la pista quest’anno con salite più lunghe, ma secondo me così è più affascinante, per quanto cambi poco, perché anche se la pista è piatta, si va a tutta. E poi qui ci sono i miei familiari e la mia fidanzata, quindi vorrei far bene”.

Source:: https://www.fisi.org/biathlon/news/18220-anterselva-vittozzi-windisch-wierer-dichiarazioni





di Maurizio Del Grosso