Scialpinismo - Skialp

SKIALP : Magnini entra nel team JULBO – vittoria in Coppa del Mondo


Fresco di vittoria nella terza tappa di Coppa del Mondo di scialpinismo, Davide Magnini comunica ufficialmente l’entrata nel team Julbo. La storica azienda francese di occhialeria sportiva accompagnerà il giovane atleta trentino del Centro Sportivo Esercito e della Nazionale Italiana di scialpinismo con occhiali e maschere adatti a varie situazioni e a tutte le condizioni meteo.


Ventidue anni di Vermiglio in Val di Sole, membro del Centro Sportivo Esercito e della Nazionale Italiana di scialpinismo, Davide Magnini entra nella famiglia Julbo con il botto. Giovane e talentuoso, Davide ha vinto per tre anni consecutivi la Coppa del Mondo overall e individual di scialpinismo nella categoria Junior, un titolo europeo e un campionato del mondo individual e vertical. A questo palmares da vero campione si aggiungono altri risultati nelle più prestigiose competizioni della disciplina. Numerosi i successi ottenuti anche nel mondo del trail e skyrunning, come la vittoria alla Marathon du Mont-Blanc e quella alla Dolomyths Run l’anno scorso, nonché un secondo posto nella prestigiosa Golden Trail World Series.

Attualmente Davide è impegnato nel circuito di Coppa del Mondo di scialpinismo dove sabato scorso, 8 febbraio a Berchtesgaden in Germania, vince con un dominio incontrastato la prova Individual assoluta, lasciandosi alle spalle tutto il gotha mondiale delle pelli. Il risultato è ancora più di prestigio perché Magnini corre nella categoria Under23 ed è riuscito a domare la concorrenza di avversari con molta esperienza in campo internazionale, alla luce del quarto posto ottenuto 24 ore prima nella prova Vertical, che ha aperto le gare della Coppa del Mondo in Germania.

Al fianco del giovane ragazzo trentino, o forse meglio dire sui suoi occhi, gli occhiali e le maschere Julbo.

Per la Vertical di venerdì 7 febbraio Davide ha scelto gli occhiali Julbo Rush con lente fotocromatica REACTIV® Performance di categoria 1-3, dotati di nasello in 3D per una facile regolazione e aste regolabili a 360 gradi con una struttura interna in metallo, per adattarsi al volto e garantire una tenuta ottimale.

Il giorno successivo, quello del successo assoluto nella prova Individual, Davide Magnini ha indossato e tagliato il traguardo con la maschera Julbo Quickshift con lente di categoria 0: «Ho scelto questo modello perché mi sto trovando molto bene con l’innovativa tecnologia di ventilazione della maschera che permette di rimuovere i due inserti nell’area inferiore della montatura così da non far appannare la lente» ha commentato Davide di ritorno dalla Germania.

Dal 2020 Davide affronterà le gare indossando le soluzioni Julbo: «La prima sensazione quando ho indossato le maschere e gli occhiali è stata quella di avere in mano prodotti molto performanti a livello di visibilità e leggerezza. Naturalmente alcuni modelli si adattano meglio di altri al mio viso: io ho la testa piccola e amo i prodotti leggeri e stretti, e alcuni modelli Julbo calzano davvero a pennello – racconta Davide – a tutto ciò aggiungo che le lenti mi piacciono molto: sono reattive e fotocromatiche, come piacciono a me: in condizioni di scarsa visibilità diventano velocemente molto chiare, permettendo di avere ottime performance».

L’atleta conosceva già il brand, sia attraverso il papà che ha un negozio di articoli sportivi, sia grazie i numerosi testimonial Julbo nel biathlon e nel fondo, discipline che piacciono molto a Davide.

Lo scialpinista trentino sta utilizzando i prodotti Julbo per gli allenamenti e le gare sulla neve: «Durante le competizioni invernali di scialpinismo uso principalmente le maschere perché mi permettono di essere più performante in discesa, proteggendo meglio da vento e aria. Invece in primavera quando le gare diventano più lunghe e si svolgono spesso su ghiacciaio, come quelle della Grande Course (Pierra Menta, Trofeo Mezzalama, Adamello Ski Raid, Altitoy, Tour du Rutor, Patrouille des Glaciers, ndr) preferisco avere con me anche gli occhiali perché sono più comodi nelle salite lunghe, e proteggono al meglio dal sole» racconta Davide.

Tra gli occhiali, i modelli preferiti sono gli Aerolite, gli Aero e gli Aerospeed perché estremamente leggeri, con montatura ridotta al minimo e aderenti al viso: «Avendo io la testa piccola ho spesso problemi perché gli occhiali non stanno al loro posto o addirittura li perdo, mentre questi modelli vestono bene e rimangono fissi durante le attività – commenta Davide – adesso sto provando anche occhiali a mascherina più grandi, come il Rush che, anche se risultano un po’ grandi sul mio viso, donano un campo visivo molto ampio, rimanendo nello stesso tempo ben aderenti, caratteristica fondamentale per me».

Parlando di lenti, la scelta è ricaduta su modelli con lenti abbastanza chiare, anche perché in passato Davide ha avuto problemi di vista, risolti negli ultimi anni con l’ortocheratoterapia che consiste nell’indossare lenti a contatto di notte per curare varie problematiche oculari. Le lenti chiare gli permettono infatti di vedere meglio le asperità del terreno. In alcuni casi Magnini userà anche lenti di categoria 0, quasi trasparenti: «Per le gare in notturna, queste lenti sono indispensabili, soprattutto in fase di discesa, dove la visibilità è fondamentale».

Un’altra partnership importante per Julbo con un atleta di talento e a tutto tondo, che spazia dalle discipline della neve a quelle estive, alla costante ricerca di una performance senza compromessi.

 Per maggiori informazioni: www.julbo.com





di Team di Neveclub.it 10 Febbraio 2020