Sci Alpino

De Aliprandini, mezzo miracolo nella seconda manche in Alta Badia: da 28° a settimo. Hirscher, dominio pazzesco: vince con 2″53 su Fanara e torna re della Coppa


1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Non ci sono Voti)
Loading...

Come in Val d’Isère, anzi molto meglio. Luca De Aliprandini compie un mezzo miracolo sulla Gran Risa e il suo gesto al traguardo la dice lunga su quanto desiderasse una gara del genere. L’azzurro chiude settimo nel gigante centrando il miglior risultato della sua stagione e soprattutto il miglior tempo della seconda manche quando appare completamente trasformato rispetto alla prima facendo persino meglio di sua maestà Marcel Hirscher: ha cambiato sci, ma come ha ammesso lui stesso, l’aspetto tecnico è secondario. È l’atteggiamento a fare la differenza e l’aggressività con cui va giù all’ora di pranzo fa ben sperare per il futuro, perché anche un piccolo errore alla Gobbe del gatto non hanno pregiudicato il suo tempo. Era ventottesimo al mattino con un ritardo molto ampio, ha saputo rimontare ventuno posizioni arrivando davanti anche a un campione come Kristoffersen.

Purtroppo la rimonta non è riuscita a Manfred Moelgg, che del resto è arrivato in condizioni precarie in Alta Badia dopo una settimana di influenza e un terribile mal di schiena che gli hanno impedito di allenarsi con regolarità. Finisce ventunesimo, ma la qualificazione alla seconda manche, considerando le premesse, era forse l’unico obiettivo realmente raggiungibile. Riccardo Tonetti, purtroppo, è rimasto fuori dai primi trenta dopo due ottavi posti consecutivi, come gli altri azzurri Simon Maurberger, Giulio Bosca e Giovanni Borsotti, mentre Alex Hofer e Roberto Nani non sono arrivati neppure al traguardo nella prima manche.

La gara è dominata nettamente da Marcel Hirscher. Dopo la prima manche è in testa con 94 centesimi di vantaggio su Matts Olsson, alla fine, con classifica completamente ribaltata alle sue spalle, il gap nei confronti del suo più immediato inseguitore è di 2″53, un’enormità. Sul podio sale, anche lui con una rimonta meravigliosa, il francese Thomas Fanara, capace di passare dal 14° al 2° posto. Accanto a lui il connazionale Alexis Pinturault, che scalza così lo stesso Olsson e Marc Odermatt, uscito nella seconda manche dopo il sorprendente terzo tempo della prima. Hirscher torna in testa anche alla classifica di Coppa del mondo con 380 punti contro i 340 di Max Franx e i 333 di Aksel Lund Svindal e in questi giorni avrà la possibilità di incrementare il proprio vantaggio con il gigante e lo slalom di Saalbach di mercoledì 19 e giovedì 20 dicembre e lo slalom di Madonna di Campiglio di sabato 22.

PREZZI E OFFERTE SPORT INVERNALI

MATERIALI, ACCESSORI ED ABBIGLIAMENTO

NEGOZIO

SCIALPINISMO AMAZON.it
SCI ALPINO AMAZON.it
FONDO AMAZON.it
FREERIDE / SNOWBOARD AMAZON.it
ACTION CAM AMAZON.it
ARTVA Sicurezza fuori pista AMAZON.it
GOMME DA NEVE E CATENE AMAZON.it

Ordine d’arrivo GS maschile Cdm Alta Badia (Ita)
1. HIRSCHER Marcel AUT 1:17.61 1:14.68 2:32.29
2. FANARA Thomas FRA 1:19.51 1:15.31 2:34.82 +2:53
3. PINTURAULT Alexis FRA 1:19.19 1:15.79 2:34.98 +2:69
4. FELLER Manuel AUT 1:18.64 1:16.37 2:35.01 +2:72
5. FORD Tommy USA 1:19.21 1:15.87 2:35.08 +2:79
6. OLSSON Matts SWE 1:18.55 1:16.55 2:35.10 +2.81
7. DE ALIPRANDINI Luca ITA 1:20.99 1:14.44 2:35.43 +3.14
8. MEILLARD Loic SUI 1:19.48 1:16.12 2:35.60 +3.31
9. TUMLER Thomas SUI 1:19.57 1:16.05 2:35.62 +3.33
9. MUFFAT-JEANDET Victor FRA 1:19.20 1:16.42 2:35.62 +3.33
9. KRANJEC Zan SLO 1:19.16 1:16.46 2:35.62 +3.33
21. MOELGG Manfred 1:20.24 1:16.59 2:36.83 +4.54

36 MAURBERGER Simon ITA 1:21.56 +3.95
43 BOSCA Giulio Giovanni ITA 1:22.07 +4.46
48 TONETTI Riccardo ITA 1:22.27 +4.66
54 BORSOTTI Giovanni ITA 1:22.80 +5.19
HOFER Alex ITA ritirato nella 1ª manche
NANI Roberto ITA ritirato nella 1ª manche

Source:: https://www.fisi.org/sci-alpino/news/17677-gigante-alta-badia-gran-risa-de-aliprandini-settimo-rimonta-hirscher-domina





di Alessandra D'Auria