Sci Alpino

Innerhofer e Paris “giocano al risparmio”, ma da Bormio arrivano altri ottimi segnali. Di Kriechmayr il miglior tempo sulla Stelvio, bene anche Casse


1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Non ci sono Voti)
Loading...

Altri ottimi segnali da Christof Innerhofer, buoni anche quelli che arrivano da Dominik Paris. Nella seconda prova di discesa andata in scena a Bormio, i due atleti di punta della Nazionale italiana lasciano ben sperare in vista della gara vera che si terrà venerdì 28 dicembre alle ore 11.30 (diretta Rai 2 ed Eurosport 1). Innerhofer, che già a Santo Stefano aveva stabilito il miglior tempo, va in pista con il pettorale numero 2 e “fa sul serio” fino al quarto intermedio, forse senza spingere al massimo, poi esce volontariamente di pista senza portare a termine la prova per risparmiare energie. Del resto lo stanno dicendo tutti che la Stelvio ha uno dei tracciati più duri della Coppa del mondo e all’atleta delle Fiamme Gialle è sembrato più utile non finire la benzina: finché ha sciato, ha avuto per metà gara il terzo tempo del giorno. Segno che si trova a suo agio.

Paris, invece, si è gestito fino al traguardo e ha chiuso con l’ottavo tempo, ma anche lui, finché “ha fatto sul serio”, è apparso in grande condizione tanto che al terzo intermedio era al comando. Chi non ha mollato un centimetro è stato Vincent Kriechmayr, che per quattro centesimi ha battuto il norvegese Kilde, mentre l’altro austriaco Daniel Hemetsberger e lo statunitense Ryan Cochrane-Siegle, già rispettivamente secondo e terzo mercoledì, si sono classificati in terza e quarta posizione e in gara saranno probabilmente tra gli outsider più pericolosi.

PREZZI E OFFERTE SPORT INVERNALI

MATERIALI, ACCESSORI ED ABBIGLIAMENTO

NEGOZIO

SCIALPINISMO AMAZON.it
SCI ALPINO AMAZON.it
FONDO AMAZON.it
FREERIDE / SNOWBOARD AMAZON.it
ACTION CAM AMAZON.it
ARTVA Sicurezza fuori pista AMAZON.it
GOMME DA NEVE E CATENE AMAZON.it

Tra gli altri azzurrri, il più veloce è stato Mattia Casse, quindicesimo, mentre Werner Heel ha chiuso con il 26° tempo. L’esordiente Federico Paini ha fatto meglio di Davide Cazzaniga, Alexander Prast ed Emanuele Buzzi. Non sono partiti Peter Fill, che non sarà in gara, e Matteo Marsaglia che ha accusato un risentimento ad un ginocchio dopo la prima prova.

Ordine d’arrivo seconda prova DH maschile Bormio (Ita)
1 KRIECHMAYR Vincent AUT 1:57.44
2 KILDE Aleksander Aamodt NOR 1:57.48 +0.04
3 HEMETSBERGER Daniel AUT 1:57.63 +0.19
4 COCHRAN-SIEGLE Ryan USA 1:57.69 +0.25
5 MAYER Matthias AUT 1:57.75 +0.31
6 REICHELT Hannes AUT 1:57.87 +0.43
7 NYMAN Steven USA 1:57.98 +0.54
8 PARIS Dominik ITA 1:58.05 +0.61
9 FERSTL Josef GER 1:58.16 +0.72
10 DANKLMAIER Daniel AUT 1:58.19 +0.75
11 FEUZ Beat SUI 1:58.21 +0.77
12 ALLEGRE Nils FRA 1:58.22 +0.78
13 CLAREY Johan FRA 1:58.28 +0.84
14 BENNETT Bryce USA 1:58.36 +0.92
15 CASSE Mattia ITA 1:58.50 +1.06

26 HEEL Werner ITA 1:59.16 +1.72
44 PAINI Federico ITA 2:00.73 +3.29
52 CAZZANIGA Davide ITA 2:01.07 +3.63
56 PRAST Alexander ITA 2:01.54 +4.10
58 BUZZI Emanuele ITA 2:01.87 +4.43
INNERHOFER Christof ITA ritirato

Source:: https://www.fisi.org/sci-alpino/news/17826-bormio-seconda-prova-discesa-paris-ottavo-innerhofer





di Alessandra D'Auria