Sci di Fondo

Selle: “Ci aspettavamo qualcosa di più a Ruka, adesso salteremo la tappa di Lillehammer per essere al top a Davos e Planica”


1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Non ci sono Voti)
Loading...

Archiviato il minitour di Ruka che ha aperto la Coppa del mondo di sci nordico, il direttore tecnico Marco Selle fa il punto della situazione e spiegale strategie della squadra azzurra delle prossime settimane. “Sapevamo che le gare di Ruka erano la tappa più difficile, si correva a livello del mare e i finnici avevano una marcia in più rispetto alla concorreza perchè abituati a queste quote. Siamo partiti col botto nella qualifica delle sprint con Scardoni e Laurent fra le donne e con Pellegrino fra gli uomini, sapevo che sarebbe stato difficile confermarci nella fase a eliminazione diretta, però siamo passati da avere materiali eecezionali a materiali che a livello di tenuta non hanno reso”.

PREZZI E OFFERTE SPORT INVERNALI

MATERIALI, ACCESSORI ED ABBIGLIAMENTO

NEGOZIO

SCIALPINISMO AMAZON.it
SCI ALPINO AMAZON.it
FONDO AMAZON.it
FREERIDE / SNOWBOARD AMAZON.it
ACTION CAM AMAZON.it
ARTVA Sicurezza fuori pista AMAZON.it
GOMME DA NEVE E CATENE AMAZON.it

“Nelle gare distance Pellegrino si è difeso bene, mi aspettavo qualche segnale in più dagli altri, sapevamo che De Fabiani aveva perso una settimana per un problema alla schiena, è probabile che la sua prestazione sia legata a quel fattore. Siamo consapevoli che dobbiamo crescere, gli appuntamenti sono tanti e quel che conta sono i risultati, dobbiamo gestire gli atleti che abbiamo per le piste sulle quali possiamo esser protagonisti, per cui abbiamo deciso di saltare a malincuore di non partecipare alle gare di Lillehammer del prossimo fine settimana (con skiathlon e staffette, ndr), tuttavia si tratta di scelte ed altre nazioni faranno le stesso in altre tappe, ci concentriamo verso Davos e Planica. Lì giocheremo ottime carte e poi toccherà al Tour de Ski”. I criteri di partecipazione al torneo sono stati stabiliti. “Conteranno logicamente i buoni piazzamenti in Coppa del mondo, le gare di Alpen Cup che cominciano questo fine settimana e la necessità d far fare esperienza ad alcui giovani, sicuramente pescheremo qualche elemento dagli under 23”.

Source:: https://www.fisi.org/sci-di-fondo/news/20281-selle-ci-aspettavamo-qualcosa-di-piu-a-ruka-adesso-salteremo-la-tappa-di-lillehammer-per-essere-al-top-a-davos-e-planica





di Alessandra D'Auria