Ski Test : prove materiali, Test e novità sci / Test di Sci, Scarponi ed abbigliamento per la neve

Ski Test 2019 : ATOMIC


La scorsa stagione la casa austriaca aveva rinnovato radicalmente la propria gamma lanciando la serie 9, G, S ed X, tutti dotati del nuovo sistema di ammortizzazione servotec , che andavano a sostituire i precedenti GS, SL ed XT della serie doubledeck. Quest’anno ha rivisto la grafica degli X9, adesso proposti in un colore verde che può piacere o meno, ma non li fa passare certo inosservati, affiancando al modello “normale”, un modello che possiamo definire “master” che monta la piastra/attacco racing e che ne cambia totalmente il carattere.

Punteggio : 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (voti 18, media punteggio 4,44 su 5) ... Aggiungi il tuo voto !

Loading...

Provato durante i TEST PMC di febbraio 2018, organizzati da Ornello Sport di Asola (MN) dagli utenti premium del negozio.

Ecco i commenti degli utenti :

X9 181 (S) (Tester : thefabius)

Allo sci dello scorso anno Atomic ha regalato una livrea verde Kawasaki (criticata dai più, ma che a me non è dispiaciuta) e una piastra più performante (di qui la versione S, riconoscibile per via dell’attacco rosso), e lo sci, se possibile, ha perfino guadagnato (cosa non facile, visto che era già molto bello). Ora diventa anche più reattivo, rimanendo molto stabile. Richiede un po’ più di forza nelle gambe, nel caricare le aste, ma restituisce tenuta, stabilità e divertimento. PS: ho provato questo sci facendo un paio di discese assieme a Marlies Schild (per chi non avesse presente, Google e Wikipedia sono lì apposta! ), ospite di Atomic quale testimonial. Beh, che dire, non solo una bella donna, ma anche una persona gentilissima e disponibilissima (quando sciava con i bimbi presenti era lei che portava per loro gli sci in cabinovia!)… peccato che faccia letteralmente un altro sport! La sua maniera di entrare in curva è qualcosa di pazzesco, che non si vede in giro nemmeno da parte dei normali maestri. Fare il muro della Holzriese dietro di lei (ma mooolto dietro, eh) appaga gli occhi degli appassionati, e aiuta a capire quanto lontano possa essere il mondo dei professionisti da noi poveri turisti (come si dice a Roma, pizza e fichi !)

X9 175 (S) (Tester : thefabius)

Stesso discorso del fratello maggiore, la nuova piastra dona vivacità e aumenta la sicurezza. Lo sci è davvero molto bello, ideale per gli amanti delle curve in sequenza e super condotte. Difficile trovargli un difetto: semplicemente gli ho preferito il modello con lunghezza maggiore (per dovere di informazione, ne esiste anche una versione più corta, 169, destinata a donne o a uomini particolarmente leggeri)

G9 RR 176 (Raggio 21) (Tester : thefabius)

Novità della casa, teoricamente per il solo mercato italiano (una sorta di prodotto sartoriale creato su misure specifiche). Beh, una macchina da guerra: uno sci che riprende il noto concetto master che tanto ha funzionato in casa Rossignol, e lo declina alla propria maniera: e che maniera! Inevitabile il paragone col diretto concorrente Master 18, sin da subito mostra un ingresso in curva non difficile, direi intuitivo, poi prosegue su due binari e regala pure una discreta spinta in uscita e tanta adrenalina! Stabilità e tenuta massime, poche o nulle le vibrazioni, lo sci riesce lo stesso ad essere maneggevole per un corto raggio divertente. Difficile trovargli il limite, almeno in campo libero, almeno da parte mia. Davvero uno sci fantastico !

ATOMIC G9 177 (Tester : rnt1)
L’anno scorso l’avevo provato in misura maggiore sulla pistina del passo e mi era piaciuto, ma mi era rimasta la voglia di provarlo meglio in campo più vario. Essendo ancora abbastanza presto li ho portati sulla Holzriese 2 e sono rimasto davvero ben impressionato da velocità, stabilità e maneggevolezza; mi è piaciuto tanto.
Poi, sceso dalla Signaue, ho ritrovato un altro gruppetto con Marlies e quindi anzichè restituirli ho fatto un secondo giro, sempre Signaue, Holzriese 2, Holzriese 1, Signaue; che dire, divertimento puro. Questa volta sul muro della 2 c’era un po’ più ressa, quindi ho dovuto fare un po’ di curve strette a bordo pista ed è stata una delle più belle discese su ripido che ho mai fatto.
Grandi sci.

ATOMIC X9 175 Race R15.4 (Tester : rnt1)
Prima che arrivi la calata della domenica inizio con la misura più corta del già pluriprovato X9; l’anno scorso mi era piaciuto molto e poi volevo confrontarlo con il 181 di ieri. La Orto del Toro era un biliardo e mi sono divertito davvero molto. Un po’ meno sulla Drei Zinnen, dove per una scelta incomprensibile che mi dicono abituale, nella notte hanno sparato diversi mucchi di neve artificiale che poi lasciano non tirata, creando delle trappole in cui è bene non cadere. Dicono che lo fanno per scoraggiare i velocisti della domenica, posso capirlo ma non condividerlo, infatti già dalla prima mattina ci sono stati diversi infortuni, dovuti attendibilmente a queste condizioni pericolose.
Tornando allo sci devo dire che l’effetto della piastra race rende assolutamente solido e stabile l’attrezzo, che potrei tranquillamente sciare in ogni condizione.

ATOMIC X9 181 Race R16.2 (Tester : rnt1)
Ero curioso di provare i “miei” sci nella nuova versione con piastra gara, solo che la Drei Zinnen alle 11:30 era già scavata per cui il misto di chiazze dure e mucchioni di neve riportata non era certo l’ideale per una sciata come si deve.
Ho ricavato l’impressione che la piastra racing desse fin troppa aggressività alla presa di spatola, ma quasi certamente erano le condizioni e le mie gambe non più fresche ad essere fuori fase.
L’estetica mi piaceva di più arancione, ma in effetti così si distingue dal G9, il cui rosso differiva di sfumature.

Atomic X9 175 racing (Tester : renntiger)
Questo sci è stato in assoluto la star del test; in pratica, come dicevo sopra, è l’X9 dotato della piastra racing, ed è la dimostrazione pratica di come questa componente sia fondamentale negli sci moderni. Questo modello infatti, pur mantenendo l’estrema leggerezza del fratello “normale”, già dalle prime curve dimostra di essere sostanzialmente diverso nel carattere. Dell’X9 infatti ha la facilità e l’immediatezza, tanto che ti sembra di averlo sempre sciato, ma appena si accelera ci si rende conto di come sia decisamente più sostanzioso; reattivo il giusto, non è mai bizzoso o imprevedibile nelle risposte, anzi invita quasi ad aumentare la velocità; più si va forte più lo si sente piantato a terra, è rapido come un SL, ma ha una tenuta ed una precisione ad alta velocità tipica di un GS, e di quelli fatti bene per giunta. Il meglio di se lo dà soprattutto nei cambi di ritmo e di raggio dove diventa veramente una macchina da guerra: gira in un lampo e non ha mai un tentennamento, mai una sbavatura, mai una risposta imprevista, lo metti lì e lui sta lì, ti infonde una sicurezza che pochi altri sci riescono a dare.
Quando lo scorso anno avevo provato l’X9 avevo concluso la mia recensione scrivendo “E’ l’attrezzo perfetto per chi vuole uno sci per fare di tutto e di più, per andare a spasso e farsi otto ore sulla neve in tutto relax, ma che quando premi il gas risponde immediatamente… però non ti dà mai quella scarica di adrenalina che ti dava il predecessore “cattivo” Xt.” ,
beh, adesso posso scrivere tranquillamente: “bentornato XT” , anche se dell’XT questo X9 racing (passatemi il termine perché non so quale nome commerciale abbia) ripropone tutto il buono, ma perde quella scorbuticità che contraddistingueva il suo illustre predecessore delle primissime edizioni che lo rendeva parecchio impegnativo e non alla portata di tutti. Cosa aggiungere d’altro? Solo un consiglio, se ne avrete l’occasione, provatelo, sono sicuro che ve ne innamorerete, come se ne sono innamorati tutti quelli che ci sono saliti sopra in questi due giorni.
PS: ma proprio verde dovevano farlo? Mah…

Atomic X9 175  (Tester : renntiger)
A distanza di un anno ho voluto riprovare l’X9 in versione “standard”, che come dicevo rispetto al modello precedente presenta sostanzialmente solo una veste grafica diversa, verde appunto, ed un attacco dedicato sempre in tinta. Beh, cosa dire? Potrei fare copia e incolla di quello che avevo scritto lo scorso anno: sci sincero, intuitivo, mai impegnativo, perdona molto e resta sicuramente ai vertici della sua categoria, quella degli allround top, in grado di perdonare eventuali errori di impostazione e quindi accessibile ad un’ampissima fascia di potenziali utenti. Uno sci perfetto per chi si vuole divertire, senza avere ai piedi un attrezzo troppo impegnativo e stancante… certo che dopo aver provato la versione racing…

 

Ornello Sport

Potete acquistarlo online da ORNELLO SPORT

SCHEDA TECNICA DELLO SCI PROVATO direttamente dal Team di Neveclub.it :

ATOMIC X9

SENSAZIONE FACILE  X DIFFICILE
TENUTA DI CURVA OTTIMA  X SCARSA
REATTIVITA’ ALTA  X BASSA
STABILITA’ ALTA  X BASSA
POLIVALENZA GENERICO X SPECIFICO
TARGET SCIATORI TUTTI X ESPERTI
IMPEGNO FISICO LEGGERO  X PESANTE
DESIGN BELLO  X BRUTTO

PREZZI E OFFERTE SPORT INVERNALI

MATERIALI, ACCESSORI ED ABBIGLIAMENTO

NEGOZIO

SCIALPINISMO AMAZON.it
SCI ALPINO AMAZON.it
FONDO AMAZON.it
FREERIDE / SNOWBOARD AMAZON.it
ACTION CAM AMAZON.it
ARTVA Sicurezza fuori pista AMAZON.it
GOMME DA NEVE E CATENE AMAZON.it




di Team di Neveclub.it 11 marzo 2018