Biathlon

Solo i campionissimi davanti a Lukas Hofer: è sesto nella sprint di Ruhpolding. Johannes Boe vince davanti al fratello Tarjei


1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Non ci sono Voti)
Loading...

Il padrone torna lui, Johannes Boe. A Ruhpolding il fuoriclasse norvegese si riprende quello che aveva perso solo per un giorno a Oberhof, quando era stato battuto per la prima volta nella stagione in una sprint, chiudendo alle spalle di Alexander Loginov. A pochi chilometri e a pochi giorni di distanza vince con la sicurezza del campione, perché anche quando sbaglia all’ultimo poligono, riparte con la consapevolezza di chi già sa che trionferà comunque. E infatti è proprio così: per 7 secondi è davanti al fratello Tarjei per una doppietta che non è storica proprio perché c’era già stata tre anni fa, su questa stessa pista. Terzo l’idolo di casa Benedikt Doll, che fa tutto alla perfezione, tempi di rilascio compresi, fino all’ultimo colpo della seconda serie: è l’errore che gli strappa via il primo successo dell’anno, ma almeno non la gioia del podio.

Tra i big c’è sempre Lukas Hofer, il migliore degli azzurri che ancora una volta chiude nella top ten. A differenza di Doll, lui sbaglia il primo colpo della prima serie, così è costretto a una gara in rimonta ed è quello che fa, andando fortissimo, come sempre, sugli sci, dove infatti centra la terza prestazione di giornata. Alla fine è sesto a 33″2 da Johannes Boe, dietro anche altri due campionissimi come Martin Fourcade (zero errori) e Alexander Loginov (che ha un range time migliore di Hofer). In ogni caso si conferma tra l’élite.

Poteva esserci anche Thomas Bormolini, che a sorpresa era terzo dopo il primo poligono: non si era limitato a sparare bene, ma era andato velocissimo anche sugli sci, forse galvanizzato dal fatto di avere alle spalle Johannes Boe, partito con due numeri dopo di lui. Poi però Thomas ha sbagliato in piedi e Johannes Boe l’ha prima raggiunto e poi staccato e per l’azzurro è arrivato un comunque onorevole 36esimo posto a 1’23”, poco meglio di Giuseppe Montello (41°), mentre Dominik Windisch ha pagato i tre errori al secondo poligono chiudendo in 68esima posizione e Thierry Chenal è arrivato 78°. Infine l’esordiente Patrick Braunhofer si è classificato 87°: l’emozione non lo ha tradito, per lui un solo errore al tiro. Lo rivedremo protagonista ai Mondiali juniores.

PREZZI E OFFERTE SPORT INVERNALI

MATERIALI, ACCESSORI ED ABBIGLIAMENTO

NEGOZIO

SCIALPINISMO AMAZON.it
SCI ALPINO AMAZON.it
FONDO AMAZON.it
FREERIDE / SNOWBOARD AMAZON.it
ACTION CAM AMAZON.it
ARTVA Sicurezza fuori pista AMAZON.it
GOMME DA NEVE E CATENE AMAZON.it

Nella classifica di Coppa del mondo, Johannes Boe sale a quota 602 punti, 150 più di Loginov e a +217 su Martin Fourcade: i giochi, oggi, ormai sembrano fatti. Dietro i fenomeni la classifica è molto corta, con Lukas Hofer undicesimo a 305, ma con la possibilità di risalire. Venerdì 18 si torna in pista con la staffetta (ore 14.30, diretta su Eurosport), la mass start di domenica chiuderà il programma delle gare maschili.

Ordine d’arrivo sprint maschile Ruhpolding (Ger)
1 BOE Johannes Thingnes NOR Norway 1 22:56.3
2 BOE Tarjei NOR 0 +7.9
3 DOLL Benedikt GER 1 +10.5
4 FOURCADE Martin FRA 0 +15.9
5 LOGINOV Alexander RUS 1 +26.1
6 HOFER Lukas ITA 1 +33.2
7 KUEHN Johannes GER 1 +39.4
8 EDER Simon AUT Austria 0 +42.7
9 JACQUELIN Emilien FRA 1 +46.3
10 SAMUELSSON Sebastian SWE 0 +47.0

36 BORMOLINI Thomas ITA 1 +1:23.7
41 MONTELLO Giuseppe ITA 2 +1:34.6
68 WINDISCH Dominik ITA 4 +2:02.7
78 CHENAL Thierry ITA 1 +2:16.5
87 BRAUNHOFER Patrick ITA 1 +2:44.7

Source:: https://www.fisi.org/biathlon/news/18118-solo-i-campionissimi-davanti-a-lukas-hofer-e-sesto-nella-sprint-di-ruhpolding-johannes-boe-vince-davanti-al-fratello-tarjei





di Maurizio Del Grosso