Biathlon

Vittozzi super, Gontier da urlo, ma all’Italia non basta: decimo posto nella staffetta femminile vinta dalla Norvegia


1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Non ci sono Voti)
Loading...

L’Italia ha sognato la quarta medaglia ai Mondiali di Oestersund fino a oltre metà gara, poi si è dovuta arrendere. La staffetta femminile si chiude con il decimo posto per la nostra Nazionale, priva di Dorothea Wierer che ha dovuto dare forfeit al mattino per una indisposizione. Al suo posto è stata schierata in terza frazione Alexia Runggaldier.

Prima di lei Lisa Vittozzi e Nicola Gontier hanno dato spettacolo. La leader di Coppa del mondo ha vinto ancora una volta la frazione di lancio, nonostante i tre errori al tiro, di cui uno a terra, dove non aveva mai sbagliato in stagione nelle staffette. Il bersaglio mancato non l’ha stabilizzata, anzi, le ha dato ulteriore carica per forzare sugli sci e dare il cambio a Gontier in testa di 5″4 sull’Ucraina. La valdostana è stata meravigliosa: con il 100% al poligono, impresa mai riuscita quest’anno, ha tenuto le azzurre praticamente al comando passando ad appena mezzo secondo dalla statunitense Egan, con le altre rivali più distanziate.

Runggaldier è stata bravissima, prima nella serie a terra e poi sugli sci, dove non ha pagato più di tanto rispetto a rivali fortissime, poi purtroppo nel poligono in piedi, dove si è presentata con una quindicina di secondi di distacco dalle quattro atlete che la precedevano, ha commesso due errori nei primi cinque colpi e non ha sfruttato entrambe le ricariche costringendosi al giro di penalità. Lì, ovviamente, le azzurre sono uscite dalla lotta per le medaglie, con Federica Sanfilippo che, dopo tre errori nella prima serie e il 100% in piedi, è arrivata al traguardo in decima posizione con un distacco di 2’32″9.

PREZZI E OFFERTE SPORT INVERNALI

MATERIALI, ACCESSORI ED ABBIGLIAMENTO

NEGOZIO

SCIALPINISMO AMAZON.it
SCI ALPINO AMAZON.it
FONDO AMAZON.it
FREERIDE / SNOWBOARD AMAZON.it
ACTION CAM AMAZON.it
ARTVA Sicurezza fuori pista AMAZON.it
GOMME DA NEVE E CATENE AMAZON.it

Nel frattempo la gara è stata piena di sorprese, se non per il nome della squadra vincitrice, la Norvegia. Ma la rimonta in ultima frazione di Marte Olsbu Roeiseland sembrava impensabile prima dell’ultimo poligono, quando la svedese Hanna Oeberg ha buttato via la medaglia d’oro con tre errori e alla fine è arrivata a 24″ di ritardo dalla rivale. Bronzo alla rivelazione Ucraina con Valj Semerenko che nel finale è riuscita a resistere al ritorno di Laura Dahlmeier lasciando la Germania fuori dal podio. Lontana anche la Francia, tra le favorite alla vigilia dei Mondiali, forse non prima della gara: i tre giri di penalità di Aymonier sono stati fatali.

I Mondiali delle donne si chiuderanno domenica 17 marzo alle 13.15 (diretta tv su Eurosport) con la mass start alla quale si sono qualificate per l’Italia Lisa Vittozzi e Dorothea Wierer.

Ordine d’arrivo staffetta femminile Mondiali Oesterund (Swe)
1 NORVEGIA 1+8 1:12:00.1 (SOLEMDAL Synnoeve/TANDREVOLD Ingrid Landmark/ECKHOFF Tiril/ROEISELAND Marte Olsbu)
2 SVEZIA 0+6 +24.3 (PERSSON Linn/BRORSSON Mona/MAGNUSSON Anna/OEBERG Hanna)
3 UCRAINA 0+5 +35.1 (MERKUSHYNA Anastasiya/SEMERENKO Vita/DZHIMA Yuliia/SEMERENKO Valj)
4. GERMANIA 1+14 +35.6
5. RUSSIA 0+12 +43.6
6. SLOVACCHIA 0+9 +53.1
7. POLONIA 0+9 +1:47.1
8. FRANCIA 3+6 +1:57.4
9. USA 2+5 +2:22.3
10. ITALIA 1+9 +2:32.9 (VITTOZZI Lisa/GONTIER Nicole/RUNGGALDIER Alexia/SANFILIPPO Federica)

Source:: https://www.fisi.org/biathlon/news/19048-vittozzi-super-gontier-da-urlo-ma-all-italia-non-basta-decimo-posto-nella-staffetta-femminile-vinta-dalla-norvegia





di Maurizio Del Grosso